Il nome di questa ricetta è ricorrente, soprattutto al sud ed in modo particolare in Campania. Il termine “cocuzzella”  si riferisce alla zucchina  mentre “alla scapece” sta ad indicare il tipo di preparazione che, dopo la frittura, prevede l’aromatizzazione con dell’aceto che dona un sapore stuzzicante ed appetitoso. Intenso e inconfondibile  il gusto dato dalla mentuccia fresca  che viene aggiunta abbondante a foglie intere unitamente a fettine di aglio.

Ottime come antipasto ma anche squisite se si accompagnano a del pesce o carne arrosto.

Ingredienti:
1 kg di zucchine grandi striate chiare
olio di semi di arachidi
aceto di vino bianco o se preferite aceto di mele più delicato
sale q.b.
3 rametti di mentuccia fresca
2 spicchi di aglio

Procedimento:
Lavare ed asciugare le zucchine. togliere le due estremità e tagliare a rondelle non troppo sottili (5 mm.) . Distribuire le stesse su un panno e farle asciugare un po’ prima di procedere alla frittura (circa 3 ore). Friggerle in abbondante olio di semi caldo e farle dorare da ambedue i lati. Prendere una pirofila e disporre le  zucchine colate sommariamente e calde a strati distribuendo delle foglioline di mentuccia e fettine di aglio ed un po’ di sale fino. Fare 2 / tre strati e solo quando si sarà raffreddato il tutto aggiungere mezzo bicchiere di aceto ed un filo di olio extra-vergine a crudo.  Aspettare che si insaporiscano: sono buone dopo qualche ora ma ritengo che siano migliori il giorno dopo quindi è un piatto che potete preparare in anticipo e proprio per la presenza dell’aceto si può tranquillamente conservare per 2/ tre giorni in frigorifero..

Categoria: Antipasti, Contorni

Leave a Reply


Articoli recenti

Ad agosto si accende...

Scritto il: Lug - 9 - 2016

0 Commenti

Quali differenze tra farina...

Scritto il: Lug - 9 - 2016

0 Commenti

Con WMF cucinare diventa...

Scritto il: Lug - 9 - 2016

0 Commenti

TROPICAL COLLECTION – CAPSULE...

Scritto il: Giu - 8 - 2016

0 Commenti